Un gatto da festeggiare

Un gatto da festeggiare

La Giornata Internazionale del Gatto è una giornata dedicata ai nostri simpatici amici gatti istituita nel 2002. Viene festeggiata in molti paesi l’8 agosto, mentre in Italia il 17 febbraio.

Il suo obiettivo è, oltre quello di onorare questo animale, anche di accrescere la sensibilità nei confronti dei gatti trovando sempre nuovi modi di proteggerli e apprezzarli. 

Chi ha deciso la data in Italia 

Per scegliere la data, la giornalista Claudia Angeletti propose nel 1990 un sondaggio tra i lettori della rivista “Tuttogatto”. Venne scelto febbraio per due motivi: il primo è che questo mese viene detto “dei gatti e delle streghe”, fatto legato alle paure e alle credenze del Medioevo; il secondo motivo è che il mese di febbraio è collegato al segno zodiacale dell’Acquario, segno degli spiriti liberi e bisognosi di libertà, proprio come è considerato comunemente il carattere dei gatti.

Invece il numero diciassette probabilmente venne scelto sulla base della credenza secondo cui i gatti avrebbero sette vite e non una; quindi, il 17 viene da “1 vita per 7”.

Oltre a questo, il 17 in numeri romani si scrive “XVII” che si anagramma in “VIXI” ovvero, in latino, “Sono vissuto” e dunque “Sono morto”. Insomma, secondo queste credenze i gatti possono “vantarsi” di essere già vissuti in altre vite, quindi di essere già morti.

 

La citazione con cui abbiamo deciso di fare una maglia speciale dedicata ai simpatici felini è di Jules Verne: “Credo che i gatti siano spiriti venuti sulla terra. Un gatto, ne sono convinto, può camminare su una nuvola”, proprio a sottolineare il loro potere misterioso e affascinante.

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.